Un tempo per amare

coppia in biciE’ facile che, alla domanda: Quali sono le tre cose che contano nella tua vita? le relazioni compaiano nella classifica.

Poi potrei domandarti di fare uno schema (fallo scritto, non teorico, perché l’impatto cambia) del tempo che dedichi alle attività della tua vita, su base quotidiana e poi settimanale. Quindi calcola le ore in cui dormi, le ore in cui lavori, le ore che dedichi a cucinare e poi a mangiare, le ore dedicate ai mestieri in casa e alla spesa, quelle per i figli, quelle che passi in macchina per andare da un posto all’altro… A quante ore sei? Quante te ne mancano per concludere una giornata? Ora aggiungi le ore che passi su internet e social vari, e quelle dedicate alla tv. Poi magari dedichi ore allo studio, o ad un hobby, a qualche uscita con le amiche o ad un’attività fisica… Ci siamo, più o meno? Siamo all’incirca alle 24 ore quotidiane, o poco meno? Aggiungi quello che mi sono dimenticata di scrivere, controlla quante ore rimangono, e ora dimmi quante ore dedichi alla tua relazione su base quotidiana o settimanale.

Attenta a non barare: non vale la cena con tutta la famiglia durante la quale si parla dei problemi dei figli, non vale il divano davanti alla tv quando ci finisci senza neanche rendertene conto, non vale tutto ciò che stai facendo in automatico, quando la presenza del tuo partner è irrilevante rispetto all’attività che stai facendo.

E ora, fatto questo piccolo conticino, prova di nuovo a dirmi che le relazioni sono la cosa importante della vita! Certo, la nostra vita è quello che è, i bambini sono piccoli, devo lavorare, il tempo è poco, e così via, ma come puoi aspettarti che una parte della tua vita ti restituisca in pienezza e abbondanza se tu non ti ci dedichi?

Sai benissimo che il tuo lavoro cresce e migliora se tu dedichi tempo ed attenzione a ciò che fai, che tu sia capo di te stessa oppure dipendente. Che la forma fisica si mantiene e migliora se presti attenzione a quello che fai e metti impegno e costanza nelle tue scelte. E così via, in tutto ciò dove vuoi ottenere un risultato.

Allora perché la tua relazione dovrebbe essere diversa? Perché nella relazione ti aspetti che tutto proceda senza intoppi quando non crei uno spazio per te e per il tuo partner per condividere, per crescere insieme, per migliorare la qualità del vostro rapporto?

Eppure siamo fatte (e fatti) proprio così: ci aspettiamo che la nostra coppia prosperi, o almeno duri, quando di fatto l’energia che le dedichiamo è minima. Perché l’amore basta.

L’amore basta? Io credo di no! Credo che un rapporto che dura sia fatto di tante cose: comunicazione, sessualità, complicità, interessi condivisi, spazio, tempo, attenzione, passione, desiderio, crescita spirituale, fortuna, e tante altre cose. E credo che meriti la nostra attenzione, il nostro tempo, la nostra cura, perché continui ad essere qualcosa che ci nutre e che ci sostiene, un porto sicuro a cui tornare nei momenti difficili, ma anche un luogo di divertimento e di gioia.

Siamo all’inizio dell’anno, in fase di programmazione, obiettivi, planning… perché non ti metti a tavolino con il tuo partner e decidete insieme uno spazio che vi impegnate reciprocamente a prendervi, per la vostra relazione? Può essere costruito in tanti modi: può essere un corso da fare insieme, da un corso di tango ad uno di fotografia, oppure la decisione di leggere un libro su un tema che vorreste approfondire, dalla comunicazione alla sessualità. Oppure potreste decidere che sarà una serata alla settimana, quella che vi riserverete, per decidere di volta in volta cosa fare insieme.

Che ne dici? Può funzionare? A noi sta funzionando benissimo, ha riportato nuova linfa alla nostra relazione, e ci aiuta a continuare a guardare in che punto siamo, e dove vogliamo andare! E un poco alla volta abbiamo aumentato molto gli spazi che ci prendiamo per condividere, crescere, stare insieme. Letture condivise, seminari insieme, serate riservate alla coppia, e chissà cos’altro riusciremo ad inventarci!

Aspetto le tue considerazioni, e anche le idee che ti sono venute per prenderti cura della tua relazione!

Annunci

Happy New Year

happy new year2Chi mi conosce sa quanto io ami il periodo che va dal 13 dicembre al 6 gennaio. Per me è un tempo continuo di cerimonie, rituali, intenti e fuochi che mi aiutano a sfruttare l’energia del momento, a ricapitolare l’anno passato e a creare l’anno che inizia.

Negli anni ho praticato e condiviso tante tecniche e modalità: dal Gioco della Trasformazione ai 101 desideri, la Parola dell’Anno, i Transiti Astrologici, le 12 Notti Sante e forse ancora mille cose che ora non mi vengono in mente.

Alcune cose le ho usate per anni, altre per meno tempo, perché ritengo che per ognuno ci siano cose che risuonano e altre che non lo fanno, e a nostra volta noi risuoniamo con qualcosa in un periodo della vita e con altro in altri momenti.

Una delle magie di quest’anno per me è stata che, estraendo una carta per l’anno dal mio mazzo astrologico (questo per la precisione) mi è uscita la stessa carta che io avevo scelto per creare il mio mandala dell’anno 2017! Mi è sembrato un bellissimo segno di continuità, che mi dice che sono sulla strada giusta. Ma mi dice anche che le mie intuizioni sui miei strumenti funzionano! E tu, utilizzi delle carte per guidare la tua intuizione?

Quest’anno ho deciso di creare questo pacchetto di consulenze per iniziare l’anno, e non a caso l’ho chiamato Happy New Year! Durerà soltanto per il mese di gennaio, e sarà strutturato in questo modo: prima di tutto guarderò i tuoi transiti astrologici, per avere un’idea di come si muovono le energie del cosmo per te, poi estrarrò per te le carte che rappresenteranno i 12 mesi dell’anno. Si tratta di una guida utile per capire quali energie incontrerai, o con quali modalità affrontare i vari mesi, e c’è sempre una buona dose di magia nel controllare la lettura mese per mese, quando si svela nei suoi significati. Infine, con l’aiuto di questi due strumenti, lavoreremo insieme per focalizzare i tuoi obiettivi dell’anno, per tirare fuori delle modalità pratiche per creare l’anno che desideri e per orientarti verso i tuoi sogni. Se necessario, ti consiglierò un olio essenziale o un fiore di Bach.

Che ne dici? E’ un lavoro che fa per te? Ti dico subito che sarà impegnativo, e richiederà un po’ di tempo, circa due ore, che potremo anche dividere in due momenti, ma credimi se ti dico che ti porterà una visione dell’anno che ti aiuterà a focalizzarti e a muoverti nella tua vita con un’energia chiara e presente. Sarà qualcosa a cui tornare tutto l’anno, per orientarti anche nei prossimi mesi.

Che fai, ci stai? Se ti interessa contattami, il costo del pacchetto Happy New Year è di 120 euro, ma ti ricordo che sarà disponibile solo per il mese di gennaio!

Buon anno, e che la Vita ti sorrida!

Nuovi intenti con la luna nuova in Sagittario

magic planningLa luna nuova in Sagittario è la luna che ci chiede di seminare per i nostri nuovi orizzonti, il nostro futuro. E’ quella adatta per progetti di espansione, in cui diventare qualcosa di oltre a ciò che siamo e soprattutto pensiamo di essere.

Governato da Giove, il segno del Sagittario, con la sua freccia pronta per essere scagliata, ci parla delle nuove noi stesse che possiamo essere. Ed ecco che arriva proprio in questo momento dell’anno, quando tra planning, nuovi progetti, nuove prospettive, ci chiediamo a cosa dedicarci nell’anno che viene.

Il fuoco del Sagittario è il fuoco delle nuove conoscenze, delle esplorazioni, della capacità di andare oltre ai limiti che ci imponiamo da sole. Se vuoi approfondire il tema del fuoco puoi leggere questo articolo oppure iscriverti al corso gratuito sugli elementi.

Cosa vorresti esplorare di nuovo? Quale nuova conoscenza vorresti acquisire? C’è qualcosa che da tempo vorresti fare e conoscere, ma non ne hai mai avuto il coraggio? Bene, oggi è il momento giusto per farlo, o almeno per programmarlo!

Crea lo spazio adatto per una piccola cerimonia, semplicemente liberando il tuo tavolo, e procurandoti la tua nuova agenda e qualche penna colorata. Poi accendi una candela, che ti aiuterà  a connetterti con il tuo intento, il tuo fuoco interiore, e l’energia del Sagittario. Prenditi qualche momento per lasciar emergere qual è il nuovo che desideri esplorare, qual è il tuo limite che desideri varcare. Decidi quale azione puoi fare perché questo nuovo fuoco si manifesti, perché possa bruciare una parte ossidata di te: puoi iscriverti ad un nuovo corso, oppure fissare un giorno per un viaggio da sola, puoi organizzare qualcosa di particolare che abbia a che fare con tutta questa calda e luminosa energia. Ora prendi la tua agenda e segna l’appuntamento con questa novità: che sia la data in cui partirai, che sia il giorno in cui inizierai il corso, o che sia il giorno entro il quale ti dovrai informare per ciò che vuoi fare. Prenditi questo impegno con te stessa, e non disdirlo per nessuna ragione. Ora puoi spegnere la tua candela, e l’agenda ti aiuterà a non dimenticare il tuo desiderio.

I rituali ci servono ad attivare la nostra magia, e poi sta a noi compierla, un piccolo passo dopo l’altro, per creare la realtà che desideriamo! Per questo ti chiedo di segnare in agenda e prenderti questo appuntamento, perché questo è il modo in cui i nostri desideri possono trasformarsi in realtà, e non restare per sempre sogni nel cassetto!

Dunque, qual è l’appuntamento con te stessa che hai deciso di prendere con questa luna nuova? Fammelo sapere!

Io intanto organizzo una serata sui transiti astrologici dell’anno che arriva per il 27 dicembre, se sei in zona S. Casciano Val di Pesa, ma possiamo sempre sentirci via skype se vuoi scoprire come si muoveranno i pianeti sul tuo cielo di nascita durante l’anno che viene! Ti aspetto!

Per ogni info contattami qui: info@nikespallettipinotti.com

Camminare in bellezza

daily autumnL’idea di questo seminario è nata chiacchierando con un’amica sui percorsi spirituali, su quanti ne facciamo e che insegnamenti ne traiamo. Ed in questa discussione parlavo della mia personale facilità nel trasportare le pratiche apprese in seminari, corsi e anche libri, nella mia vita quotidiana. E così è nato Camminare in Bellezza, un giorno di cerchio tra donne, in cui si ripercorre una giornata tipica di vita quotidiana, con le piccole, grandi pratiche che si possono fare per mantenersi in equilibrio, in collegamento con il proprio centro, con i 4 elementi dentro e fuori di noi.

Una giornata per stare insieme sperimentando la forza del rituale, ma anche la facilità che i rituali hanno di parlare al nostro inconscio, e di essere portati nel nostro quotidiano. Una giornata in cui usiamo la musica, le carte, alcune semplici cerimonie che si potranno riprodurre a casa.

Si parla di come perseguire i propri obiettivi, di come lavorare sull’autostima e l’amore per sé, come far si che le emozioni siano nostre alleate e non qualcosa che sfugge al nostro controllo boicottandoci. Si parla di cibo, di sonno, di corpo, ma soprattutto la mia grande ambizione è che, al termine di questa giornata, ognuna possa riportarsi a casa una visione di semplicità e naturalezza, un modo pratico e allo stesso tempo intenso per far si che ogni giorno sia il giorno del nostro cammino spirituale.

L’intento è che possiamo imparare a vivere nel qui ed ora, portando nella nostra vita di tutti i giorni il cammino spirituale che andiamo imparando e tessendo in innumerevoli corsi, weekend, studi…. che si possa rendere la nostra vita un cammino, smettendo di mantenere separate vita quotidiana e vita spirituale.

Questo è quello che offro, e quello in cui credo, che ognuna di noi possa trovare dei modi per integrare l’alto e il basso, la destra e la sinistra, lo spirito e il quotidiano, perché il mondo che desideriamo sia oggi, nelle nostre case, nelle nostre relazioni, nelle nostre vite di tutti i giorni.

Se ci credi, se vuoi provare, se vuoi sederti in cerchio con noi per costruire insieme una vita sempre più consapevole di ciò che realmente possiamo essere, qui trovi le informazioni sul prossimo evento, che si terrà a Volterra.

Ti aspetto!

Una Luna in Ariete per ricominciare

luna arieteLa luna piena in Ariete arriva proprio in questo momento dell’anno, a cavallo tra Mabon e Samhain, tra la celebrazione di ciò che abbiamo raccolto, dei successi che abbiamo avuto, ed il momento in cui lasceremo andare ciò che non ha più né senso né spinta vitale per noi e per la nostra vita.

Quindi è un momento meraviglioso per celebrare ciò che inizieremo in questo momento, magari per portarlo avanti per tutto l’anno!

E’ il momento in cui iniziano nuovi corsi, nuovi percorsi, ci buttiamo in nuove attività, o lo abbiamo appena fatto. Questo è il momento di celebrarlo, di rendere merito a quella parte di noi che è sempre felice di lanciarsi in nuove imprese, che ci rinnova continuamente, che ci aiuta a creare un nuovo sé.

Ho l’impressione che onoriamo sempre poco questa parte di noi, o peggio ancora non le lasciamo sufficiente spazio. Sottovalutiamo il fatto che è la nostra capacità di imparare cose nuove, di accettare la sfida di un nuovo inizio, che rinnova la nostra energia, che ci fa evolvere, e che ci fa capire cosa davvero ci piace. E’ quell’energia che ci permette di capire che cosa ancora ci emoziona, cosa ancora accende la nostra passione, il nostro desiderio e la nostra volontà.

Allora questa sera, davanti alla luna piena in Ariete, accendete una candela e premiatevi per quello che avete portato di nuovo nella vostra vita nell’ultimo anno: mangiate un pasticcino, regalatevi una rosa, ballate sulla vostra canzone preferita. E se anche si tratta di qualcosa che durerà solo quest’anno, e non sarà una nuova grande passione, state comunque attivando la vostra energia, creando nuovi spazi e nuovi orizzonti per la vostra vita!

Celebrate, dunque, anche le nuove abitudini che avete preso, o le persone nuove che sono nella vostra vita!

Io celebro l’incontro con donne che mi stanno aiutando a capire chi sono e cosa voglio nel mio lavoro, che mi stanno facendo guardare a me e alle mie potenzialità in un nuovo modo.

E tu? Qual è la novità che celebri in questo momento? Fammelo sapere, e chissà che non possa essere una nuova idea anche per altre donne!

Buona luna

Red Tent Activation

RTA TRAINER BADGE, 200x300Red Tent Activation è un seminario della durata di tre giorni creato da DeAnna L’am, che proprio quest’anno ha deciso di formare donne che possano portare nel mondo questo suo lavoro. E io ho la fortuna di essere una di queste donne!

Ho già parlato di cos’è una Tenda Rossa qui, e sicuramente il nucleo dell’Activation è questo, è l’idea che ogni donna possa avere uno spazio dove ritrovarsi, dove passare del tempo in cerchio con altre donne, dove imparare o praticare nuove cose legate all’essere donna, alla ciclicità femminile, e a tutto ciò che un gruppo di donne può inventarsi per condividere e crescere insieme. La parte più specifica del seminario riguarda però le cerimonie.

Personalmente amo moltissimo le cerimonie, e sono convinta che abbiano davvero il potere di cambiare qualcosa dentro di noi.

Durante una cerimonia quello che succede è che ci troviamo in uno spazio ed un tempo fuori dallo spazio-tempo ordinario; forse avremo un abbigliamento particolare (che non vuol dire per forza piume in testa e faccia colorata, magari semplicemente si tratta di scegliere un abito di un certo colore…), avremo preparato lo spazio in modo particolare, adornandolo nel modo adatto, utilizzando incensi o essenze, creando un altare come punto focale. E proprio perché siamo in uno spazio che è fuori dall’ordinario, fuori dalla vita quotidiana, potremo permetterci di fare qualcosa che parli direttamente al nostro inconscio.

Potremo onorare momenti particolari, celebrare una fase della vita, creare un cerchio magico, e grazie alla ritualità che utilizzeremo, il nostro inconscio registrerà tutto questo come il momento in cui possiamo fare un salto evolutivo, possiamo lasciar andare qualcosa, possiamo creare dentro di noi un nuovo spazio per generare qualcosa di nuovo.

Il cuore della Red Tent Activation consiste proprio nella giornata di cerimonie, durante la quale si celebra il proprio essere donne, si crea e si onora un cerchio di sorellanza, si osserva la propria natura ciclica con occhi nuovi, ripulendo preconcetti e pregiudizi che possono aver condizionato anche la nostra vita mestruale. Si è parte della celebrazione di rinascita di ognuna delle donne che partecipano.

Lo scopo dei tre giorni di Red Tent Activation è quello di insegnare ad ogni donna a condurre questa giornata centrale di cerimonie; grazie ad un primo giorno di lavoro su se stesse e sulla cura di sé e della propria Tenda Rossa personale, e ad un ultimo giorno in cui ci si confronta con la propria capacità di creare e condurre questa cerimonia per altre donne, al termine dei tre giorni si riceverà la certificazione come conduttrici della giornata di cerimonie.

Nei prossimi giorni racconterò nel dettaglio l’intero percorso del seminario, ma se senti nel cuore che questo è il prossimo passo che vuoi fare nel cammino del femminile, non esitare a contattarmi, la mia prima Red Tent Activation si terrà nei giorni 24-25-26 novembre in Toscana!

Se vuoi farne parte, contattami: info@nikespallettipinotti.com.

 

La Ruota della Relazione

Created with Nokia Smart CamA volte, un po’ troppo spesso, a parer mio, le relazioni sono fonte di sofferenza più di quanto lo siano di crescita e bellezza. Per mille motivi, incomprensioni, sentimenti che finiscono o cambiano, aspettative deluse, progetti di vita che non coincidono più, e chissà quanti altri. Ad un certo punto mi è parso però di trovare una sorta di punto in comune in mezzo a tutte le storie che mi venivano raccontate: qualcosa era cambiato e uno, o entrambi, non riuscivano a vivere in positivo quel cambiamento, come se cercassero di rimanere attaccati ad un’immagine fissa del passato.

Si, sono sempre convinta che l’idea del “per sempre” sia davvero nociva. Ci fa pensare che tutto quello che dura meno di una vita intera non valga. Che se è finita non era amore. Che se abbiamo iniziato con un progetto dobbiamo morire con quello. Ed in questo modo le relazioni si incastrano, e noi ci incastriamo dentro di loro. Non ci rendiamo realmente conto che, se tutto nella vita è ciclico ed attraversa diverse fasi, così è anche per le nostre relazioni. E’ irrealistico pensare che una relazione, che è qualcosa di vivo e vitale, che viene creato da due persone a loro volta vive e quindi in movimento ed in crescita, possa restare immutata nel tempo. La verità è che noi cresciamo e cambiamo, il nostro partner pure, e di conseguenza anche la nostra relazione si modifica.

Su questa base è nata l’idea di questo percorso, la Ruota della Relazione, 9 incontri in cui ci troveremo in cerchio per sperimentare che la relazione è qualcosa di vivo, di cui possiamo osservare le diverse tappe, la crescita e l’evoluzione. Un percorso in cui osservare le zone d’ombra dove tendiamo ad incastrarci, gli snodi dove ci siamo bloccati in passato, e come trasformarli perché diventino al contrario passaggi di crescita delle nostre relazioni.

Lavoreremo sulle coppie archetipiche di ogni fase della relazione, e sulle coppie-ombra, impareremo a ritualizzare il lutto della fine di una relazione, o di una sua fase, e a come direzionare le nostre energie perché il nostro rapporto mantenga vitalità, e perché possiamo imparare a riconoscerne le varie fasi, traendo il massimo da ciò che è, senza false aspettative.

E intanto il primo consiglio che mi permetto di darti è: osserva sempre il tuo compagno come se fosse un Mistero. Non pensare di conoscerlo come le tue tasche, anche se siete insieme da mille anni, perché la verità è che anche dentro di te c’è una parte sconosciuta e segreta, quindi come potrebbe non esserci in un’altra persona? In questo modo, concedendovi entrambi uno spazio di sconosciuto ed insondabile, potrete sperimentare una diversa libertà, che vi permetterà di incontrarvi, scoprirvi e stupirvi anche dopo anni.

Se ti sembra il percorso adatto a te, non esitare a contattarmi! Qui trovi tutte le info sul prossimo percorso in partenza! Ti aspetto!